©2018 by ASEM Mozambique

per aiutare i bambini colpiti

Per donazione direttamente ad

ASEM Mozambique contactta 

barbara@asem-mozambique.org

Con ricevuta fiscale - Scegli una delle seguenti opzioni attraverso cui vorresti DONARE ORA.

ASEM Macurungo School

Le conseguenze dei danni del ciclone IDAI, che ha colpito le coste del Mozambico il 14 Marzo e che ha provocato morti e devastazioni sono ancora terribile.

L'uragano è stato uno dei disastri ambientali più gravi avvenuti nell'emisfero meridionale.

ASEM lavora dal 1990 nei territori colpiti: l’Associazione per i bambini del Mozambico aiuta attualmente oltre 6.000 beneficiari attraverso le sue attività quotidiane fornendo istruzione, formazione professionale, cibo, supporto medico, riabilitazione psicologica e morale.

 

La situazione è disastrosa, inimmaginabile, le nostre scuole e i nostri centri senza tetto. Il 90% dei nostri bambini ha perso quasi tutto.

Malattie epidemiche come il colera stanno continuando a colpire molte persone. La malaria è in aumento, gli ospedali sono sovraccarichi. Mancanza di medicine.

Per il momento stiamo diamo un sostegno ai nostri beneficiari con cibo, acqua e prodotti igienici. Pero abbiamo bisogno di molto più cibo per aiutare.

ASEM Manga School

Le conseguenze dei danni del ciclone IDAI, che ha colpito le coste del Mozambico il 14 Marzo e che ha provocato morti e devastazioni sono ancora terribile.

L'uragano è stato uno dei disastri ambientali più gravi avvenuti nell'emisfero meridionale.

ASEM lavora dal 1990 nei territori colpiti: l’Associazione per i bambini del Mozambico aiuta attualmente oltre 6.000 beneficiari attraverso le sue attività quotidiane fornendo istruzione, formazione professionale, cibo, supporto medico, riabilitazione psicologica e morale.

 

La situazione è disastrosa, inimmaginabile, le nostre scuole e i nostri centri senza tetto. Il 90% dei nostri bambini ha perso quasi tutto.

Malattie epidemiche come il colera stanno continuando a colpire molte persone. La malaria è in aumento, gli ospedali sono sovraccarichi. Mancanza di medicine.

Per il momento stiamo diamo un sostegno ai nostri beneficiari con cibo, acqua e prodotti igienici. Pero abbiamo bisogno di molto più cibo per aiutare.